Gli accordi presi in Mediazione risultano più condivisi, più soddisfacenti per sé e per i figli, e quindi più rispettati nel tempo. Tale condivisione inoltre riduce la possibilità di un eventuale contenzioso e dei suoi conseguenti oneri, anche di natura economica. In definitiva la Mediazione Familiare si pone l'obiettivo di rendere i partner/genitori protagonisti e responsabili nella gestione del conflitto in un'ottica di continuità genitoriale.

 

Infatti, i due obiettivi principali della Mediazione Familiare sono:

·  accompagnare i genitori in conflitto nella ricerca di soluzioni reciprocamente soddisfacenti per sè e per i figli;

 

·  trovare o ritrovare una comunicazione il più possibile funzionale che permetterà loro di rispettare gli accordi e di essere capaci di trovarne altri in base all’evoluzione dei bisogni di tutti i membri della famiglia e dei cambiamenti che la vita porterà loro di fronte.


Da un punto di vista operativo la Mediazione si articola in alcuni incontri, in numero da sei a dieci, con cadenza quindicinale, della durata di un’ora e mezzo ciascuno, sempre alla compresenza di entrambi i genitori e del Mediatore.

Più concretamente, in Mediazione verranno affrontati sia gli aspetti emotivi sia quelli materiali:

·    l’affidamento dei figli,

·    la regolazione dei tempi e modi di frequentazione tra figli e genitori,

·    le scelte educative,

·    la comunicazione della separazione ai figli,

·    la relazione con gli eventuali nuovi compagni

 

·    l’assunzione degli impegni economici,

·    l’assegno di mantenimento,

·    l’assegnazione della casa coniugale,

·    la divisione dei beni comuni

E’ importante precisare che il mediatore familiare non è un giudice, non è un assistente sociale, non è un terapeuta di coppia. Egli non sostituisce -ma precede o affianca- il ruolo del legale, il quale è il solo professionista abilitato a promuovere ricorsi di separazione o di divorzio.

 

Il mediatore familiare è un terzo imparziale rispetto ad entrambi i genitori che ha l'obiettivo di sostenere i partner/genitori stessi durante la fase della separazione e del divorzio.

 

Sono i partner/genitori in ogni caso che scelgono le problematiche da negoziare e sono essi stessi che individuano le soluzioni oggetto di accordo.



Centro di Mediazione MoTu Propriovia Luigi Anelli,6 20122 Milano
tel: 0287234361 - @:
info@motuproprio.eu